Duchessa: analisi del personaggio letterario

Il personaggio più pepato di tutti attende di fare la vostra conoscenza. Benvenuti nella dimora della Duchessa, una nobildonna molto volubile.

Bentornati carrolliani, torniamo ad una delle rubriche più amate del nostro sito: l’analisi dei personaggi letterari del libro le Avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie. Nelle puntate precedenti ci eravamo già dedicati ad Alice, al Bianconiglio, al Topo, al Dodo, al Bruco e ad una manciata di altri personaggi secondari. Quest’oggi parleremo del personaggio della Duchessa.

La Duchessa in breve

duchessa

La Duchessa

La Duchessa, o Duchessa Brutta (in originale semplicemente the Duchess), è uno dei personaggi di Alice nel Paese delle Meraviglie. Nel racconto compare in due capitoli, il VI⁠° (“Pig and pepper“, interamente dedicato a lei) e il IX° (“The mock turtle story“). Valgono le stesse premesse fatte per i personaggi di cui abbiamo già parlato, ossia la totale mancanza di una descrizione fisica, ma un carattere bello forte che si può delineare dal suo rapportarsi con la piccola Alice. Nel racconto non viene mai detto il suo nome.

La Duchessa: un primo, pepato, incontro

Nel VI° capitolo ci rechiamo direttamente nella sua abitazione. Veniamo (anzi, sarebbe meglio dire che non veniamo affatto) introdotti da un Valletto Rana, che di entrare in casa proprio non ha intenzione. All’interno troviamo la Duchessa in una stanza dall’aria completamente satura di pepe, in compagnia della sua Cuoca, del Bambino che tiene in braccio e di un sorridente Gatto del Cheshire.

Duchessa illustrazione

Duchessa – illustrazione di sir John Tenniell, cap VI

La doppia personalità della Duchessa

La Duchessa si dimostra molto volubile, estremamente volubile, tanto che in alcuni momenti sembra possedere una doppia personalità.

La prima volta che Alice la incontra, appare nervosa, aggressiva e non molto ben disposta a conversare con lei. Tiene in braccio un bambino che riteniamo essere suo figlio, per via di una strofa della ninna nanna che gli canta: “I speak severely to my boy“. Entrambi sono costantemente bersagliati da pentole e altre stoviglie lanciate dalla cuoca.

Il secondo incontro avviene nel capitolo IX°, sul campo da croquet della Regina di Cuori, che è la sua antagonista. Questa volta la Duchessa è di ottimo umore, si dimostra molto loquace amichevole nei confronti di Alice. Infatti sembra volerla colpire, cercando di attirare la sua attenzione a tutti i costi. La prende al suo fianco, e camminando insieme per il campo da gioco, inizia ad esporle, quasi disperatamente, il suo punto di vista su ogni cosa, affibbiando morali anche a cose che non ne hanno. Una chiacchierata esasperante, ma comunque più piacevole della precedente, tanto che Alice inizia a sospettare che la signora abbia di base un buon carattere, ma che il troppo pepe la trasformi, rendendola estremamente irascibile.

È in sintesi l’esempio vivente di come un ambiente possa influenzare radicalmente la personalità di una persona: da maleducata ad affettuosissima, in un battito di ciglia.

~ L’articolo continua nella pagina successiva!

◄ Articolo precedente

Articolo successivo ►

2 Commenti

  1. Ma solo a me il quadro di Quentin Massys sembra ritrarre una donna con la testa di un uomo?
    Ok che ritrae una donna brutta (anche se la bellezza, come viene sempre detto, è una cosa soggettiva -e non nego che anche a me il soggetto del quadro non è un esempio di bellezza-), ma l’effetto che, almeno a me, dà è proprio quello che ho scritto sopra.

    Ma oltre a questo, articollo interessante. 🙂
    Solo una domanda: dove si trova l’articolo che parla della cuoca?

Lascia un commento